Piazza Cittadella in città alta – Bergamo

Principale testimonianza del dominio visconteo a Bergamo che dal 1332 si protrasse sino al 1428, quando la città passò sotto la dominazione veneta. L’attuale Piazza della Cittadella si formò nel 1379 con l’edificazione da parte di Rodolfo Visconti di alloggiamenti per la guarnigione. Il complesso, denominato Hospitium Magnum, ha subito numerosi interventi di restauro. L’originale portico visconteo ad archi ogivali è stato restaurato nel 1958/60 quando in Piazza della Cittadella sono stati collocati il Civico Museo Archeologico e il museo di Scienze Naturali “E. Caffi”.

Immagine storica Piazza della Cittadella Bergamo Alta

Piazza Cittadella, biglietto da visita del borgo storico per i turisti che arrivano a Bergamo.
Bernabò Visconti nel 1355 diede inizio alla costruzione della Cittadella col nome di “Firma Fides” inglobando varie preesistenze come le case e le torri della famiglia La Crotta.
Il complesso si sviluppava attorno a una corte, l’attuale Piazza della Cittadella, che fungeva da piazza d’armi per gli armigeri viscontei. Gli ingressi erano chiusi al transito pubblico, quindi se si voleva raggiungere il centro città era necessario passare attraverso le due Porte del Pantano, così che i soldati potessero controllare tutto quanto entrava e usciva dalla città.

Portico Piazza Cittadella, Bergamo Alta

Portico Piazza Cittadella, Bergamo Alta


Rodolfo Visconti nel 1381 cominciò la costruzione dell’ Hospitum magnum, ovvero la Grande Residenza, in cui la genealogia viscontea si succedette tra vizi ed eccessi di ogni specie.
Nei secoli XV e XVI la piazza subì diverse trasformazioni ad opera dei veneti.
Resta come testimonianza del tempo che fu, la Torre di Adalberto, in colle aperto, che ci fa respirare ancora quell’aria di Medioevo che trasuda da ogni pietra di Bergamo alta.

I resti antichi. Il nome “Cittadella” è, peraltro, un appellativo improprio. Perché per Cittadella s’intende una fortificazione privata, composta da diversi edifici o corpi di fabbrica, mentre questa ormai è di dominio pubblico, tanto che, negli anni, è stata barbaramente mutilata nei suoi alzati e snaturata nella sua originaria conformazione. Se fossimo nati entro gli anni Sessanta, avremmo potuto ammirare quel che restava delle sue undici e più torri merlate con terminazione a coda di rondine (dunque, filoimperiali). E avremmo saputo riconoscere anche i resti dell’antica arena romana, posta nelle sue fondamenta e sacrificata per fare spazio alla mole del seminario.

Piazza della Cittadella

Piazza della Cittadella

La famiglia dei La Crotta. Oltre a queste costruzioni, la Cittadella inglobava anche le case dei La Crotta (famiglia ricordata nella titolazione del parco giochi posto davanti alla Torre di Adalberto in Colle Aperto) ed edifici che oggi è ancora possibile rinvenire: sono ormai vani a cielo aperto, senza porte né finestre, e vi si transita subito dopo la torre. Chi erano i La Crotta? Sicuramente altolocati bergamaschi, possidenti immobiliari e terrieri, tanto che, sfrattati dai ghibellini milanesi Visconti, nuovi signori di Bergamo dal quarto decennio del Trecento, ripararono in Borgo Canale, dove eressero l’ospedale della Carità che ospitò Francescani e Clarisse e che oggi giace, per quel che ne resta, sotto l’attuale Tempio dei Caduti in Via Sudorno.

HOME PAESE CITTA’ di BERGAMO ARTICOLI Bergamo e Città alta ITINERARI Bergamo e Città alta EVENTI  Bergamo e Città alta NEGOZI Bergamo e Città alta MANGIARE Bergamo e Città alta DORMIRE  Bergamo e Città alta LOCALI Bergamo e Città alta SERVIZI Bergamo e Città alta AZIENDE Bergamo e Città alta CASE Bergamo e Città alta SCUOLE Bergamo e Città alta ASSOCIAZIONI Bergamo e Città alta ARTISTI Bergamo e Città alta WEB CAM Bergamo e Città alta VIDEO Bergamo e Città alta

 

Scrivi Recensione

Pubblicato in Bergamo città cosa visitare, BERGAMO HINTERLAND Cosa Visitare, Città Alta Bergamo, ITINERARI BERGAMO, ITINERARI PROVINCIA BERGAMO, Piazze Storiche Bergamo e ZONA ITINERARI BERGAMO

SCHEDE SIMILI

Castello di Valverde – Bergamo

3385818316

Via Maironi Giovanni da Ponte, 3, 24123 Bergamo, BG, Italia

Castello di Valverde – Bergamo Le origini del Castello di Valverde sono davvero antichissime, infatti le prime tracce della sua esistenza risalgono addirittura al X secolo quando… Leggi tutto…

Galleria d’arte GAMeC – Bergamo

+39 035270272

GAMeC - Galleria D'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, Via San Tomaso, Bergamo, BG, Italia

 La GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo è uno dei centri di eccellenza dell’arte dell’Italia settentrionale. Leggi tutto…