Chiesa di Santa Maria Elisabetta e Via della Lana – Peia

Mantiene però ancora tutto il fascino di un grande edificio che, ammirato dall’esterno, sa rievocare l’importanza che nel passato ha assunto per il paese.

Sorta nel corso del XVI secolo in un punto strategico per la sua vicinanza con Gandino e governata da un romita, la chiesa sorge in prossimità della Via della Lana: antica strada commerciale costruita nel 1466 che, attraverso il passo della Forcella, arrivava a Riva di Solto per attraversare il lago d’Iseo e Casazza e raggiungere Brescia e Venezia, e per il Tonale e la Mendola, Bolzano e Trento.

Oggi è percorribile una parte di questa via che, dalla chiesa di Santa Elisabetta e attraverso un suggestivo percorso tra gli alberi, conduce alla parte alta del paese, dove ancora è possibile ammirare vecchi portoni e strette viuzze, a rievocare l’aspetto dell’antico paese.

La chiesa di Sant’Elisabetta si presenta immediatamente in un avanzato stato di degrado. La facciata è liscia ed è coperta da gronda sporgente a due falde. Centralmente si apre un portale in pietra ben sagomata con arco a tutto sesto e stipiti, preceduto da una scalinata in cemento.

Ai lati dell’ingresso vi sono due finestre, anch’esse con contorno in arenaria, protette da inferriata di sicurezza. Sopra il portale vi è una finestra circolare svasata verso l’esterno con contorno in muratura e inferriata di sicurezza. Internamente due arcate a sesto acuto suddividono la navata in tre campate, ciascuna delle quali è dotata di una finestra sul lato destro; esse sono abbastanza ampie con contorno svasato sia internamente che esternamente. Il presbiterio è preceduto dall’arco trionfale più stretto della navata, il quale ospita sui due tratti della parete di fondo ai lati dello stesso i resti di due ancone in stucco dipinto. Il presbiterio è in rilievo di tre gradini ed è coperto da volto a vela con lunetta un tempo dipinta. Ai lati dei resti dell’altare in muratura vi sono due porte che conducono alla sagrestia.

Impianto strutturale

edificio in muratura continua costituita da pietra locale.

Pianta

l’edificio presenta una pianta rettangolare caratterizzata da un’unica navata ripartita in tre campate; il presbiterio è a pianta quasi quadrata.

Pavimenti e pavimentazioni

il pavimento della navata, del presbiterio e della sagrestia è costituito da mattonelle in cotto posato diagonalmente con fascia perimetrale di contorno. I tre gradini del presbiterio sono in pietra locale grigia con bordo sagomato.

Coperture

la chiesa presenta una copertura a due falde con struttura in legno e manto di copertura in coppi di laterizio; internamente la navata presenta struttura a vista in legno, mentre il presbiterio è coperto da volta ad vela parzialmente crollata.

Elementi decorativi

la chiesa è di stile romanico come risulta chiaramente dalla struttura interna ed esterna e conteneva pregevoli affreschi, parecchi dei quali, purtroppo, sono andati perduti o trafugati.

HOME PAESE Peia ARTICOLI Peia ITINERARI Peia EVENTI  Peia NEGOZI Peia MANGIARE Peia DORMIRE  Peia LOCALI Peia SERVIZI Peia AZIENDE Peia CASE Peia SCUOLE Peia ASSOCIAZIONI Peia ARTISTI Peia WEB CAM Peia VIDEO Peia

 

Scrivi Recensione

Pubblicato in CHIESE BERGAMO, Chiese Peia, Chiese Valle Seriana, ITINERARI BERGAMO, LUOGHI DI CULTO BERGAMO, Peia Cosa Visitare, PROVINCIA BERGAMO, VALLE SERIANA Cosa Visitare e ZONA ITINERARI BERGAMO

SCHEDE SIMILI

Chiesa di San Rocco – Peia

035 731105

Via San Rocco, Peia, BG, Italia

Chiesa di San Rocco – Peia Edificato nella prima metà del XVII secolo, l’oratorio nasce con dedicazione a Santa Liberata, acquisendo poi anche una codedicazione al santo… Read more…