Chiesa di Trabuchello S. Margherita d’Antiochia – Isola di Fondra

Una lapide menziona l’esistenza di una chiesetta già nel 1481 e il suo successivo distacco da quella di San Lorenzo di Fondra nel 1610. Nel tempo la struttura ha subito un ampliamento che ne ha mutato persino l’asse direzionale. L’edificio, preceduto da un piccolo sagrato, presenta in facciata un ampio pronao con quattro colonne, poggianti su alto basamento, che sorreggono la trabeazione e il timpano curvo. Sopra di esso sono collocate: al centro la statua di Santa Margherita di Antioca a sinistra quella di San Paolo e a destra di San Pietro. 

La facciata è divisa in due ordini: l’ inferiore è caratterizzato da due lesene che sorreggono la trabeazione e il cornicione mentre il superiore è scandito da quattro lesene, complete di capitelli, che sorreggono una trabeazione spezzata. Nel settore centrale superiore, è collocata una finestra sagomata chiusa. Un terzo ordine, limitato alla parte centrale, ospita una cartiglia.

Internamente si presenta a unica navata di pianta rettangolare, divisa in tre campate da lesene portanti la trabeazione e il cornicione riccamente decoratiAll’interno, sopra l’ingresso principale, dominano la cantoria in legno della fine del XIX sec. e l’organo della ditta Bossi Adeodato, commissionato dalla fabbriceria nel 1880Nella prima campata, dove prima era collocato anche il Fonte Battesimale, è posto a sinistra l’affresco raffigurante Il battesimo di Gesù. A destra, entro l’antica abside della primitiva chiesa con affreschi del Sibella datati 1897si trova l’altare dedicato alla Madonna. 

La navata e le pareti che precedentemente apparivano tinteggiate di verde con decorazioni doratedurante i lavori di restauro, hanno riacquistato gloriginari colori blu e rosso. Sulla volta a botte si trovano gli affreschi del Manini, realizzati nel 1948, raffiguranti:Gesù predica alla folla, La Cacciata degli angeli ribelli daparadiso e Santa Margherita in gloria. 

Nella seconda campata a sinistra è posto l’ingresso laterale mentre a destra quello alla sagrestia. Successivamente nella terza campata si trovano: a sinistra l’altare in marmo dedicato alla Madonna del Rosario a destra quello all’Angelo Custode. Il presbiterio è rialzato di due gradini, ha pianta rettangolare, è coperto da volta a botte custodisce la pala d’altare attribuita a Giuseppe Ceresa: Santa Margherita in gloria con i Santi. Ad abbellimento dell’altare si ammira un coro in legno di noce del XVIII sec. Durante i lavori di consolidamento statico è stata scoperta una piccola necropoli, contenente sei tombe datate VII-VIII sec. d. C.. Al centro della chiesa è stata ritrovata anche una struttura muraria a pianta rettangolare, probabile edificio civile oppure torre di guardia, collocabile tra il tardo antico e l’alto Medioevo.

Secondo lo studio antropologico e paleopatologico effettuato dalla Dott.ssa Cristina Cuni, i resti di scheletri umani riportati alla luce attestano un’ ibridazione tra soggetti nordici o Longobardi e alpini tipici delle nostre popolazioni autoctone. Nonostante agricoltura e pastorizia contribuissero a un equilibrio alimentare che favoriva la longevità degli abitanti, negli individui di sesso maschile emergono forme d’artrosi, dovute a fattori di tipo meccanico, usuali soprattutto nei muratori e nei boscaioli dediti ad attività particolarmente faticose.

Trabuchello si riunì con Branzi e con Fondra su ordine di Napoleone, ma gli austriaci annullarono la decisione al loro arrivo nel 1815 con il Regno Lombardo-Veneto. Dopo l’unità d’Italia il paese non ebbe alcun significativo sviluppo demografico. Fu il fascismo a decidere la soppressione del comune unendolo a Isola di Fondra. Trabuchello si illumina nella notte in occasione dell’annuale festa della Madonna.

Un’organizzazione consolidata, il contributo devoluto dall’amministrazione comunale e le offerte raccolte da villeggianti ed abitanti hanno permesso di portare un forte segno di spiritualità. La serata, iniziata con la recitazione del Santo Rosario, ha scandito in successione momenti di preghiera e di festa, in un paese addobbato con luci montate attorno all’antica chiesa d’epoca romana.

HOME PAESE Isola di Fondra ARTICOLI Isola di Fondra ITINERARI Isola di Fondra EVENTI  Isola di Fondra NEGOZI Isola di Fondra MANGIARE Isola di Fondra DORMIRE Isola di Fondra LOCALI Isola di Fondra SERVIZI Isola di Fondra AZIENDE Isola di Fondra CASE Isola di Fondra SCUOLE Isola di Fondra ASSOCIAZIONI Isola di Fondra ARTISTI Isola di Fondra WEB CAM Isola di Fondra VIDEO Isola di Fondra

Pubblicato in Chiese BERGAMO, Chiese Isola di Fondra, Chiese Valle Brembana, Isola di Fondra Cosa Visitare, ITINERARI BERGAMO, ITINERARI PROVINCIA BERGAMO, LUOGHI di CULTO BERGAMO, LUOGHI di CULTO Isola di Fondra, LUOGHI di CULTO Valle Brembana, VALLE BREMBANA Cosa Visitare e ZONA ITINERARI BERGAMO

SPONSOR di Isola di Fondra – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività Isola di FondraNegozi Isola di FondraAziende Isola di FondraServizi Isola di FondraLocali Isola di FondraRistoranti Isola di FondraPizzerie Isola di FondraItinerari Isola di FondraPaese Isola di FondraComune Isola di FondraDove andare Isola di FondraInformazioni Isola di FondraNotizie Isola di Fondra Info Isola di Fondra Storia Isola di FondraPersonaggi Isola di Fondra Numeri Utili Isola di Fondra Curiosità Isola di Fondra Popolazione Isola di Fondra Frazioni Isola di Fondra Vivere Isola di Fondra Informazioni Turistiche Isola di Fondra Isola di Fondra Comune Isola di Fondra Informazioni Isola di Fondra Paese Isola di Fondra Fotografie Immagini Isola di FondraIsola di Fondra FotografieFoto Isola di FondraEventi Isola di FondraScuole Isola di FondraAssociazioni Isola di FondraHotel Isola di FondraDove Dormire Isola di FondraOggi Isola di FondraDove Mangiare Isola di Fondra

SCHEDE SIMILI